Vai ai contenuti

INGLESE ALL'ASILO NIDO L'ISOLA CHE NON C'E'

Hocus & Lotus
 
Come dimostrano le recenti ricerche sul funzionamento del nostro cervello, quando si tratta di apprendere una nuova lingua, quanto prima si inizia e meglio è. Abbiamo, infatti, una finestra di apprendimento ottimale per la pronuncia di una nuova lingua che va dalla nascita ai 6-7 anni circa. È durante questo periodo che imparare una lingua, anche se molto diversa dalla nostra, ci risulta facile e porta a risultati eccellenti.
Ecco perchè il nostro continuo impegno di sposare un progetto di acquisizione di una seconda lingua e di educazione al bilinguismo. Grazie all’incontro con Raffaella Basso, la nostra Magic Teacher, abbiamo trovato le risposte nel programma educativo linguistico Hocus & Lotus e “ L’isola che non c’è “ è diventata Scuola D’Eccellenza Hocus & Lotus in tutti i suoi asili.
 
L’età del nido è l’età delle prime parole e delle prime frasi. E’ l’età in cui il bambino inizia a sviluppare le sue primissime competenze nella lingua madre. Con il programma Hocus & Lotus il piccolo inizia anche con le prime parole nella nuova lingua.
 
L’obiettivo di questo progetto è quello di creare il più possibile, all’interno del contesto scolastico, le condizioni ottimali per l’acquisizione di una nuova lingua, approfittando del tempo che i nostri piccoli passano al nido e della loro freschezza mentale.
La metodologia

Hocus & Lotus è un corso FULL IMMERSION dato che i bambini durante l’incontro di lingua sono totalmente immersi nel nuovo mondo magico di Hocus & Lotus dove si parla solamente la nuova lingua. Il programma si avvale di una metodologia innovativa, “Il Format Narrativo”, elaborata dalla Prof.ssa Taeschner della “Sapienza” Università di Roma, verificato sperimentalmente e con successo in più di 120 scuole dell’Infanzia e Primarie italiane e straniere.
 
A differenza di altri metodi, questo “modello d’insegnamento delle lingue”, nasce dalla psicolinguistica, e non dalla linguistica, prende cioè in considerazione il processo naturale di acquisizione della prima lingua, evidenziandone il contesto affettivo e relazionale.
 
I materiali didattici creati per l’applicazione di questo modello, sono “Le Avventure di Hocus & Lotus”. I nostri due Dinocroc ( piccoli personaggi metà dinosauri e metà coccodrilli ) vivono fantastiche avventure in un parco, che si rifanno alle esperienze di vita tipiche dell’infanzia.
 
Le vicissitudini dei Dinocroc sono vissute al nido durante gli incontri mono-settimanali con Magic Teacher Raffaella Basso, in un teatro mimico-gestuale, che permette che il significato delle parole e delle frasi sia appreso attraverso un lavoro attivo, ove l’azione scenica dà senso al suono delle parole e la nuova lingua diventa concretamente lingua veicolare. Le stesse avventure sono trasformate in allegre canzoni ( cd e libretto con i testi ), in divertentissimi cartoni animati, e in colorati e libri illustrati con chiarezza.


Obiettivi linguistici e formativi

Obiettivo principale è l’acquisizione di una nuova lingua insieme alla lingua italiana.
 
 
Tale obiettivo sarà raggiunto:

 
  •   attraverso l’affetto per la Magic Teacher e quindi di simpatia, accettazione e apertura alla nuova     lingua;
  •   con la sensibilizzazione ai suoni tipici della nuova lingua;
  •   sviluppando la capacità di utilizzare il lessico acquisito anche a nuovi contesti, cioè, fuori dalla         lezione.

     
L’eta’ del nido è l’età delle prime parole e delle prime frasi. E’ l’età in cui il bambino incomincia a sviluppare le sue primissime competenze nella lingua madre. Con il programma Hocus & Lotus il piccolo inizia anche con leprime parole nella nuova lingua.
 
Ci sono molti bambini che iniziano a parlare più tardi, verso la fine dell’asilo nido o anche durante il periodo della scuola dell’infanzia. Per questi bambini il programma Hocus & Lotus è particolarmente importante.
 
Al di là delle parole in quanto tali, il bambini, già dall’inizio del secondo anno di vita, è in grado di anticipare e quindi prevedere la sequenza narrativa della storia di Hocus & Lotus dove si parla solamente la seconda lingua.

Obiettivi collegati alle attività con il Format Narrativo

L’attività del Format Narrativo offre vantaggi che non riguardano solo l’acquisizione linguistica, infatti favorisce:
  • lo sviluppo della psicomotricità in rapporto al  significato delle parole, al canto e alla musica;
  • collezione di esperienze positive ed  estremamente arricchenti;
  • l’acquisizione e conoscenza circa la  sequenzialità logica degli eventi, che  incentiveranno positivamente anche la  produzione della lingua italiana;
  • formazione della coesione di gruppo e  sentimenti di amicizia fra tutti i membri del    gruppo e in particolare verso l’insegnante  magica, molto amata dai bambini;
     
  • apprendimento linguistico facilitato (una delle caratteristiche del modello Hocus & Lotus, in contrapposizione all’insegnamento tradizionale che rende difficile l’apprendimento delle lingue) aumenta l’autostima in tutti i bambini, ma in particolare di coloro che hanno delle difficoltà, portandoli ad avere fiducia nelle proprie competenze e potendo quindi dare il meglio di sé. Nel suo modo di vedersi s’inserisce la profonda gioia di ritenersi capaci.

 
Il corso, di durata biennale ( 12 – 24 mesi e 24 – 36 mesi ), permetterà al bambino di avere contatto con 6 storie nella nuova lingua ogni anno vissute in prima persona, circa 280 parole diverse al termine del primo anno e di altre 270 parole diverse al secondo anno.
La lezione magica
  
La “lezione magica” si svolge così:
 
 
  • Dino-formula: con il canto d’ingresso, la vestizione della maglietta di Hocus & Lotus e della pronuncia di una formula magica, i bambini e la Magic Teacher entrano nel nuovo contesto dove si parla unicamente la seconda lingua. È il mondo di fantasia di Hocus & Lotus, i Dinocroc che insegnano le lingue ai bambini;
 
  • Dino-Theatre: i bambini sono gli attori, insieme alla Magic Teacher, di una delle fantastiche avventure di Hocus & Lotus. L’identificazione è grande perché la Magic Teacher è capace di coinvolgere i bambini nell’interpretare tutti i ruoli dei personaggi delle storie. Si parla tutti e sempre nella nuova lingua;
 
  • Dino-musical: proviamo a riprodurre i suoni e a cantare insieme ciò che abbiamo appena recitato. La musica aiuta a memorizzare le nuove parole;

  • DinoBook: Lettura in gruppo delle immagini del libro che racconta la storia appena cantata. Ascoltiamo di nuovo le parole nella nuova lingua;
 
  • DinoCartoon: Ci rilassiamo assimilando tutto quello che abbiamo vissuto fino ad ora guardando il cartone animato dell’avventura appena vissuta. È la quarta volta che ripetiamo i nuovi vocaboli nella nuova lingua e senza rendersene conto i bambini stanno imparando una storia nella nuova lingua;
 
  • Uscita dal mondo magico: Usciamo dal mondo di Hocus & Lotus, cantando la canzone finale e poi ci togliamo la maglietta magica. Ora possiamo di nuovo comunicare nella nostra lingua madre, ad esclusione di Magic Teacher Raffaella che parla sempre e solo nella nuova lingua.
 
 
E l’avventura con la nuova lingua e il mondo di Hocus & Lotus continua anche dopo l’asilo nido. Ad ogni famiglia verrà rilasciato ad inizio anno scolastico un kit contenente un Dinoroc ( Hocus o Lotus ), una maglietta, una borsetta, libri e cd musicali utilizzati durante l’anno in asilo. I genitori avranno la possibilità di continuare in allegria il percorso linguistico anche a casa interagendo con il proprio piccolo come all’asilo nido.


Torna ai contenuti